venerdì 9 aprile 2010

I record della STS 131


Come riportato anche dalla stampa non specializzata, in questa missione della navetta Discovery si è stabilito il record di presenze femminili a bordo di una navicella. Per la prima volta in quasi 50 anni di voli spaziali ben 4 donne si sono trovate contemporaneamente nello spazio. Ma c'è anche un altro record in fatto di astronauti. Per la prima volta infatti due giapponesi si trovano contemporaneamente in orbita, per la precisione un uomo (Soichi Noguchi) e una donna (Naoko Yamazaki) che quindi è protagonista di entrambi i record.
Nella foto, scattata oggi, si vede proprio Noguchi all'interno del fantastico modulo giapponese Kibo.
A quando due italiani contemporaneamente in orbita (sulla ISS)?

3 commenti:

Maxi62 ha detto...

Salve. Prima di tutto complimenti per il blog curato da appassionati veramente competenti. Per quanto riguarda la domanda finale... a quando due italiani contemporaneamente in orbita devo far notare che questo è già avvenuto a bordo dello Space Shuttle STS-75 del febbraio 1996 quando a bordo dell'orbiter Columbia si trovarono Umberto Guidoni, come astronauta ASI, e Maurizio Cheli, come astronauta ESA. Invece, per quanto riguarda la permanenza sulla ISS temo dovremo attendere ancora qualche anno...
Saluti.
Massimo
www.astronautica.us

Paolo Baldo ha detto...

Ciao Maxi62 e benvenuto sul blog. Come giustamente fai notare la domanda si riferiva a quando due italiani sulla ISS visto che fra non molto non ci sarà più speranza di poter volare sugli shuttle e due italiani su questa navicella ci sono già stati.
Io sono un "fanatico" di voli spaziali ed essendo italiano tifo naturalmente per i nostri astronauti e devo dire che la nostra nazione purtroppo non ha raccolto quanto ha seminato.
Ben 5 moduli (i tre MPLM e due Nodi, senza contare Cupola) sono stati realizzati in Italia mentre l'unica soddisfazione in fatto di astronauti è stato il volo di Guidoni nell'aprile 2001 come primo europeo a mettere piede sulla ISS. Poi per oltre sei anni il vuoto (fino al volo di Nespoli dell'ottobre 2007). Vittori è salito per due volte sulla ISS ma solo grazie ad altrettanti accordi con i russi. Ben tre astronauti europei hanno già effettuato voli di lunga durata sulla Stazione ma fra loro nessun italiano, senza contare che le EVA sono ancora un tabù per i nostri astronauti, mentre altri europei (di nazioni che non hanno costruito nulla per la ISS) le hanno già fatte. Con Nespoli finalmente avremo un volo di lunga durata mentre per le EVA ancora niente.
A questo punto termino il mio intervento con un'altra domanda. A quando una EVA italiana?

Collectionspace ha detto...

Ciao a tutti, permettetemi di dare il Benvenuto a Massimo che ha accettato l'invito di partecipare al Blog. Massimo come potrete vedere
nel suo sito è un esperto conoscitore di astronautica.

Cerca nel blog